Citazioni · Variazioni sul tema editing e letteratura

Tempo di resurrezione…

Cari amici e care amiche,

oggi vi propongo l’incipit di Resurrezione di Lev Tolstoj.

Una bellissima descrizione, come solo lui sapeva fare, con tanto di riflessione sull’umanità.

Un omaggio alla primavera, alla Pasqua, ai cambiamenti, e perché no, alle opportunità della vita da cogliere al volo…perché dopo l’inverno, anche quello dell’anima, arriva sempre una nuova “Primavera”.

《Per quanto gli uomini, riuniti a centinaia di migliaia in un piccolo spazio, cercassero di deturpare la terra su cui si accalcavano, per quanto la soffocassero di pietre, perché nulla vi crescesse, per quanto estirpassero qualsiasi filo d’erba che riusciva a spuntare, per quanto esalassero fiumi di carbon fossile e petrolio, per quanto abbattessero gli alberi e scacciassero tutti gli animali e gli uccelli, – la primavera era primavera anche in città. Il sole scaldava, l’erba, riprendendo vita, cresceva e rinverdiva ovunque non fosse strappata, non solo nelle aiuole dei viali, ma anche fra le lastre di pietra, e betulle, pioppi, ciliegi selvatici schiudevano le loro foglie vischiose e profumate, i tigli gonfiavano i germogli fino a farli scoppiare; le cornacchie, i passeri e i colombi con la festosità della primavera già preparavano nidi, e le mosche ronzavano vicino ai muri, scaldate dal sole》.

(Incipit di Resurrezione di Lev Tolstoj)

Annunci
Editing e revisione manoscritti · Variazioni sul tema editing e letteratura

Saggi come romanzi…

Sto lavorando a un editing di un testo molto interessante: un saggio storico che si legge come un romanzo. Accattivante e leggero nonostante l’argomento a un primo acchito possa sembrare noioso. Un riuscitissimo esempio di storytelling.

Articoli su rivista Leggere:tutti · itinerari letterari · Variazioni sul tema editing e letteratura

Nel cottage di Jane Austen

Cari amici e care amiche,
per chi non avesse avuto modo di leggerlo in rivista, posto un altro dei miei articoli apparso sul numero 118 della rivista Leggere:tutti. Un itinerario letterario in Inghilterra sulle orme di Jane Austen.
Spero vi piaccia.
Buona lettura e buon viaggio!

Articoli su rivista Leggere:tutti · RECENSIONI · Variazioni sul tema editing e letteratura

Per i monti alla ricerca di ispirazione – Leggere:tutti n. 118

Cari amici e care amiche,
per chi non avesse avuto modo di leggerlo in rivista, posto uno dei miei articoli di questo mese, apparso sulla rivista Leggere:tutti. Un articolo sulla montagna, fonte di ispirazione letteraria.
Spero vi piaccia. Fatemi sapere.
Buona lettura!

Teresa

Editing e revisione manoscritti · Papaveri rossi di Giuseppe Messina · Variazioni sul tema editing e letteratura

Presentazione di Papaveri rossi a Roma

Finalmente Papaveri rossi, il soffio caldo del favonio verrà presentato anche a Roma. I racconti del nostro Pinuccio conquistano la capitale. Dialogare con Giuseppe Messina, l’autore del libro, – da me curato e che mi è rimasto nel cuore – non potrà che essere un onore e un piacere… A chi vive a Roma e a chi vuole fare un salto nella capitale, un invito a unirsi a noi per questa serata di cultura, ricordo, emozione…

QUALCHE FOTO E VIDEO DELLA PRESENTAZIONE…

Citazioni · Variazioni sul tema editing e letteratura

Pericle agli Ateniesi…

Se solo una parte del discorso che Pericle pronunciò davanti al suo popolo nel 461 a.C. potesse essere traslata ai giorni nostri, nel nostro paese, e se solo alcuni dei principi sanciti all’epoca, – e tuttora validi, – venissero messi in pratica, l’Italia sarebbe certamente migliore!

(Teresa Madonia)

Qui ad Atene noi facciamo così.
Qui il nostro governo favorisce i molti invece dei pochi: e per questo viene chiamato democrazia.
Qui ad Atene noi facciamo così.
Le leggi qui assicurano una giustizia eguale per tutti nelle loro dispute private, ma noi non ignoriamo mai i meriti dell’eccellenza.
Quando un cittadino si distingue, allora esso sarà, a preferenza di altri,chiamato a servire lo Stato, ma non come un atto di privilegio, come una ricompensa al merito, e la povertà non costituisce un impedimento.
Qui ad Atene noi facciamo così.
La libertà di cui godiamo si estende anche alla vita quotidiana; noi non siamo sospettosi l’uno dell’altro e non infastidiamo mai il nostro prossimo se al nostro prossimo piace vivere a modo suo.
Noi siamo liberi, liberi di vivere proprio come ci piace e tuttavia siamo sempre pronti a fronteggiare qualsiasi pericolo.
Un cittadino ateniese non trascura i pubblici affari quando attende alle proprie faccende private, ma soprattutto non si occupa dei pubblici affari per risolvere le sue questioni private.
Qui ad Atene noi facciamo così.
Ci è stato insegnato di rispettare i magistrati, e ci è stato insegnato anche di rispettare le leggi e di non dimenticare mai che dobbiamo proteggere coloro che ricevono offesa.
E ci è stato anche insegnato di rispettare quelle leggi non scritte che risiedono nell’universale sentimento di ciò che è giusto e di ciò che è buon senso.
Qui ad Atene noi facciamo così.
Un uomo che non si interessa allo Stato noi non lo consideriamo innocuo, ma inutile; e benché in pochi siano in grado di dare vita ad una politica, beh tutti qui ad Atene siamo in grado di giudicarla.
Noi non consideriamo la discussione come un ostacolo sulla via della democrazia.
Noi crediamo che la felicità sia il frutto della libertà, ma la libertà sia solo il frutto del valore.
Insomma, io proclamo che Atene è la scuola dell’Ellade e che ogni ateniese cresce sviluppando in sé una felice versatilità, la fiducia in se stesso, la prontezza a fronteggiare qualsiasi situazione ed è per questo che la nostra città è aperta al mondo e noi non cacciamo mai uno straniero.
Qui ad Atene noi facciamo così”.

pericles-2036507_1920.jpg

Articoli su rivista Leggere:tutti · RECENSIONI · Variazioni sul tema editing e letteratura

Il commissario Ricciardi a fumetti – Primo numero: Il senso del dolore (Leggere:tutti n.117)

Cari/e amici e amiche, 

per chi non avesse avuto modo di leggere le interviste in rivista, nel numero di dicembre di Leggere:tutti, ve le ripropongo. Un ringraziamento speciale a Claudio Falco e Daniele Bigliardo per avermi concesso queste belle chiacchierate sul loro lavoro e sul primo numero “Il senso del dolore” de Il commissario Ricciardi a fumetti, edito Bonelli.

Grazie anche a Maurizio De Giovanni per aver creato questo magnifico personaggio!